GENERALI

COME SI VALUTA LA SERIETA’ E LA PROFESSIONALITA’ DI UNA SCUOLA?

La prima cosa da osservare per valutare una Scuola professionale è il corpo docenti e la loro qualificazione; subito dopo la qualità degli allievi diplomati e quanti di loro effettivamente lavorano dell’ambito artistico. E’ anche importante la valutazione della forma societaria della Scuola: le strutture professionali o sono statali o Società; in Italia, e solo qui, esistono molte associazioni culturali che, nonostante il controsenso, si presentano come Scuole professionali.

 

CHI SONO I GYPSIES?

I Gypsies sono tutti gli allievi ed ex-allievi dei corsi professionali ed accademici. Il nome deriva dal gergo americano in base al quale un performer è chiamato gypsy in quanto gira da uno spettacolo e l'altro, da un teatro e l'altro.

 

LE COMPAGNIE DEGLI STUDENTI

A differenza delle Compagnie Professionali della Gypsy, all'interno delle quali gli artisti lavorano a tutti gli effetti, le Compagnie degli allievi sono dichiaratamente didattiche: gli allievi, in questo caso, si esibiscono solitamente in spettacoli volti a progetti benefici. In questo modo la Gypsy ottiene doppia utilità: permettere ai giovani studenti di fare molta esperienza di palco e contribuire nel contempo a progetti socialmente utili.

 

LE COMPAGNIE PROFESSIONALI

la Gypsy gestisce alcune Compagnie Professionali, all'interno delle quali lavorano diversi diplomati al fianco di grandi artisti. Ciò ha permesso ai giovani artisti di trovarsi sul di un palco al fianco di artisti del calibro di Michael Baker, Ivana Spagna, Karima, Arthur Miles, Arturo Brachetti, Fiordaliso, Luca Giacomelli Ferrarini, I Boney M., Danilo Brugia, Dora Romano, Marco Berrì, Beppe Braida e molti altri. La Gypsy Show Production gestisce inoltre alcune Rassegne di Teatri in Piemonte. 

 

COME E' STRUTTURATA LA GYPSY E A CHI E' RIVOLTA?

La Gypsy è sia Scuola per giovanissimi, giovani teenagers, adulti sia Accademia per giovani artisti. Ha percorsi per coloro che desiderano formarsi in modo professionale ma anche per coloro che desiderano frequentare per hobby e divertimento. E suddivisa in tre Dipartimenti: Dipartimento Accademico di Musical e Performing Arts (Triennio Accademico), Dipartimento d'Avviamento alla Professione di Settore Canto, Danza o Recitazione, Dipartimento Amatori (Adulti o Teenagers) e Dipartimento Giovanissimi (dai 3 anni di età).

 

C'E' UNA FREQUENZA MINIMA?

La frequenza varia da corso a corso, da 1 ora settimanale per i corsi base fino alle 40 ore settimanali accademiche.

 

CHI PUO' ACCEDE ALL'AGENZIA?

Qualsiasi allievi della Gypsy, di qualsiasi età che abbia una buona preparazione e un'alta disciplina. Non è necessaria un'audizione e non viene richiesta esclusiva, avendo come obiettivo primario il supporto dell'allievo.

 

SEZIONE ACCADEMICA - TRIENNIO PROFESIONALE

 

GLI ARTISTI USCITI DALLA GYPSY LAVORANO SOLO NELL’AMBITO DEL MUSICAL?

Decisamente no. Lavorare come artista performer non è mai stato facile, tuttavia, abilità in più settori moltiplicano notevolmente le possibilità lavorative. In questa direzione il musical è lo strumento migliore per studiare in direzione della completezza. Le materie aggiuntive di Performing Arts competano la preparazione. Ad esempio gli accademici della Gypsy, grazie alle competenze acquisite nella scuola, lavorano non solo nell’ambito del musical (come Feysal Bonciani nel ruolo di Giuda nel “Jesus Christ Superstar“ in tour mondiale, Roberto Lai nel musical “Jersey Boys“ o Federica Nicolò in “Sugar - a qualcuno piace caldo“ della Compagnia della Rancia e molti altri), ma anche ad esempio nel Cinema o la TV (come Aurora Ruffino coprotagonista nel film candidato a Venezia “La Solitudine dei numeri primi” oppure “Bianca come il latte, rossa come il sangue“o  fiction tv come “Braccialetti rossi“ o “Questo nostro amore 70“).

 

LA GYPSY E' NOTA PER ESSERE L'ACCADEMIA CHE PIU' DI TUTTE SPINGE SULL'ADDESTRAMENTO AL PALCOSCENICO. MA FARE SPETTACOLI MENTRE SI E’ ANCORA A SCUOLA NON PUO’ DISTRARRE DAGLI STUDI?

La formazione di un artista prevede un'intensa e costante parte di pura didattica in classe. Ma, pur partendo dal presupposto che la gavetta è necessaria per ogni artista neodiplomato (cosa per la quale esiste anche l'Agenzia Gypsy di supporto post studi), il fare molto “palco” ancora mentre si studia permette di acquisire tutta una serie di abilità che in altro modo non verrebbero sviluppate, accelerando il processo didattico e riducendo notevolmente gli anni di gavetta.  Si studia in aula e quando pronti si mette in pratica davanti ad un vero pubblico in un contesto molto simile a quello che ci si ritroverà sul lavoro.

 

QUALI SONO LE PROSPETTIVE LAVORATIVE DI UN ALLIEVO DIPLOMATO ALLA GYPSY?

Studiando con un programma intensivo sia musical che performing arts si hanno molte più possibilità lavorative in diversi ambiti: dal musical al cinema, dal teatro alla televisione, dai concerti alla discografia.

 

E' NECESSARIA UN’AUDIZIONE PER POTER ACCEDERE AL TRIENNIO ACCADEMICO?

Sì, è necessario mostrare le proprie abilità in tutti e tre gli ambiti (canto, recitazione e danza) per una valutazione del potenziale, del livello raggiungibile con i metodi didattici della Gypsy e delle possibilità lavorative che il ragazzo può avere alla fine del percorso didattico.

 

QUALI METODI DIDATTICI VENGONO UTILIZZATI ALLA GYPSY?

I docenti della Gypsy hanno qualificazioni tali da poter utilizzare metodi standard ed innovativi al tempo stesso: dai metodi russi Strasberg e Stanislavskij nell’ambito recitativo, alle più aggiornate tecniche di canto moderno tra cui il Cross-over e lo Speack level, ai metodi Vaganova per la danza classica, agli stili english and american style di tap dance.

 

E' IMPORTANTE LA DISCIPLINA?

Fondamentale. La Gypsy è un ambiente solate, dove si studia tanto e con entusiasmo ma è richiesta comunque una disciplina rigida che si trasformerà negli anni in autodisciplina. Umiltà e disciplina sono l'unico modo per studiare velocemente e per lavorare con successo. Nell'ambiente artistico il 50% è preparazione e il 50% è disciplina. Gli allievi non disciplinati vengono allontanati o spostati in altri corsi. 

 

QUALI CARATTERISTICHE BISOGNA AVERE PER POTER SUPERARE L’AUDIZIONE?

E’ necessario avere almeno una disciplina (canto, danza o recitazione) con una buona preparazione e una predisposizione e potenziale sviluppabile negli altri due settori.

 

C’E’ UN’ETA’ MINIMA E MASSIMA PER ACCEDERE AI CORSI PROFESSIONALI ACCADEMICI?

L’età massima è di 26 anni mentre l’età minima dipende dalle caratteristiche del ragazzo/a, in ogni caso non inferiore ai 16 anni. L'età ideale è tra i 18 e i 24. Per coloro che sono ancora troppo giovani e desiderano entrare nella sezione accademica, esiste un programma didattico di preparazione (Programma Full). Mentre chi ha superato i 26 anni può frequentare i corsi professionali serali di settore con un percorso personalizzato.

 

E’ OBBLIGATORIO FARE LEZIONI TUTTA LA GIORNATA?

Non necessariamente. Le lezioni a frequenza obbligatoria sono solo la mattina (dalle ore 8:30), i pomeriggi sono opzionali. Questo permettere la frequentazione anche a coloro che devono lavorare part-time per mantenersi gli studi. Le ore di lezioni pomeridiane, individuali o collettive, vengono stabilite allievo per allievo da un coordinamento didattico.

 

IL COSTO DEL CORSO PROFESSIONALE DI MUSICAL E’ ELEVATO?

Proporzionalmente l'investimento economico è decisamente inferiore a quello di altre Accademie al pari. Questo perché la Gypsy investe sui giovani, dando l’opportunità, con un costo molto contenuto i rapporto all’alto servizio erogato, anche a quei molti ragazzi talentuosi che non hanno appoggi e si devono mantenere da soli, lavorando per permettersi gli studi. In cambio si pretende molto impegno e serietà negli sudi.

 

IO CHE ARRIVO DA FUORI POSSO AVERE UN AIUTO A TROVARE CASA PER I TRE ANNI ACCADEMICI?

L'Ufficio di Segreteria ti aiuta a trovare casa, la Gypsy ha in gestione diversi alloggi attorno all'accademia; una volta esauriti questi posti, aiuta i nuovi allievi a reperire la giusta sistemazione in altri alloggi o Convitti torinesi. 

 

DOPO I TRE ANNI ACCADEMICI CHE COSA SUCCEDE?

Si lavora. E’ comunque consigliabile proseguire gli studi in qualsiasi città ci si trovi a lavorare perché "non si finisce mai di imparare e si deve sempre puntare al miglioramento". L'allievo diplomato può anche appoggiarsi in parte  all’Agenzia della Gypsy e i più meritevoli hanno la possibilità di lavorare in una delle Compagnie professionali della Gypsy Shows Production al fianco di grandi professionisti.

 

PER FARE QUESTO MESTIERE NON E’ MEGLIO CONCENTRARSI SU UNA SOLA DISCIPLINA INVECE DI STUDIARE TUTTE QUESTE MATERIE?

Come l’America insegna, la completezza di un artista è segno di successo. In Italia sono pochi gli artisti preparati in tutti e tre i campi e di conseguenza molto ricercati. Non solo la completezza dà un notevole bonus in più alle audizioni ma moltiplica anche le possibilità lavorative.

 

SE IO LAVORO O FREQUENTO L’UNIVERSITA’ POSSO UGUALMENTE FREQUENTARE IL CORSO PROFESSIONALE DI MUISICAL?

Il percorso è studiato affinché anche un ragazzo che si deve mantenere da solo gli studi e magari viene da lontano e deve anche pagarsi un affitto, possa ottenere un buon risultato frequentando solo le ore obbligatorie.

 

LE COMPAGNIE DEGLI STUDENTI

A differenza delle Compagnie Professionali della Gypsy, all'interno delle quali gli artisti lavorano a tutti gli effetti, le Compagnie degli allievi sono dichiaratamente didattiche: gli allievi, in questo caso, si esibiscono solitamente in spettacoli volti a progetti benefici. In questo modo la Gypsy ottiene doppia utilità: permettere ai giovani studenti di fare molta esperienza di palco e contribuire nel contempo a progetti socialmente utili.

 

LE COMPAGNIE PROFESSIONALI

la Gypsy gestisce alcune Compagnie Professionali, all'interno delle quali lavorano diversi diplomati al fianco di grandi artisti. Ciò ha permesso ai giovani artisti di trovarsi sul di un palco al fianco di artisti del calibro di Michael Baker, Ivana Spagna, Karima, Arthur Miles, Arturo Brachetti, Fiordaliso, Luca Giacomelli Ferrarini, I Boney M., Danilo Brugia, Dora Romano, Marco Berrì, Beppe Braida e molti altri. La Gypsy Show Production gestisce inoltre alcune Rassegne di Teatri in Piemonte. 

 

COME SI ACCEDE ALLA COMPAGNIA DEGLI ACCADEMICI?

Tramite audizione. I criteri di scelta degli artisti sono gli stessi di una Compagnia professionale: la preparazione e la corrispondenza della voce e dell’aspetto fisico in relazione ad ogni singolo personaggio.

 

COME SI ACCEDE ALLA COMPAGNIA PROFESSIONALE?

Tramite audizione. Solitamente la possibilità di accedervi avviene solo dopo i tre anni. Eccezionalmente viene concesso ai più meritevoli di fare qualche esperienza con grandi professionisti in come allievi-attori anche durante il percorso didattico.

 

COME SI ACCEDE ALL'AGENZIA?

Per essere seguiti dall'Agenzia della Gypsy non è sufficiente avere una buona preparazione ma un'alta disciplina. Un allievo che esce con una votazione bassa in disciplina non ha diritto di essere promosso dall'Agenzia. Non è necessaria un'audizione e non viene richiesta esclusiva, avendo come obiettivo primario il supporto dell'allievo.

 

SEZIONE D'AVVIAMENTO ALLA PROFESSIONE DI SETTORE (ADULTI E TEENAGERS)

A CHI SONO RIVOLTI I CORSI D'AVVIAMENTO ALLA PROFESSIONE (BREVEMENTE CHIAMATI"AP")?

A tutti coloro che desiderano acquisire una formazione professionale in un ambito specifico (attore teatrale o cinematografico, ballerino o cantante). 

 

CHE FREQUENZA E' RICHIESTA?

Si parte da un minimo di 4-5 ore settimanali, suddivise in due giornate in orario serale o pre-serale. 

 

COS'E' IL PERCORSO FULL?

E' un percorso personalizzato in tutti i tre gli ambiti creato per coloro che desiderano formarsi in modo completo ma che non possono accedere all'Accademia per questioni di età, di lavoro o studio. E' anche indicato, nei reparti teen, per i giovani che desiderano prepararsi ad entrare in Accademia. Il percorso comprende almeno un Corso d'avviamento alla professione e altri corsi di livello inferiore fino a tre Corsi d'Avviamento alla Professione. Il programma viene stabilito sulla base degli obiettivi e della preparazione di base del nuovo allievo. Ogni anno il programma viene rivisitato in base ai risultati ottenuti in fase di esame. 

 

LA GYPSY E' NOTA PER ESSERE L'ACCADEMIA CHE PIU' DI TUTTE SPINGE SULL'ADDESTRAMENTO AL PALCOSCENICO. MA FARE SPETTACOLI MENTRE SI E’ ANCORA A SCUOLA NON PUO’ DISTRARRE DAGLI STUDI?

La formazione di un artista prevede un'intensa e costante parte di pura didattica in classe. Ma, pur partendo dal presupposto che la gavetta è necessaria per ogni artista neodiplomato (cosa per la quale esiste anche l'Agenzia Gypsy di supporto post studi), il fare molto “palco” ancora mentre si studia permette di acquisire tutta una serie di abilità che in altro modo non verrebbero sviluppate, accelerando il processo didattico e riducendo notevolmente gli anni di gavetta.  Si studia in aula e quando pronti si mette in pratica davanti ad un vero pubblico in un contesto molto simile a quello che ci si ritroverà sul lavoro.

 

E' NECESSARIA UN’AUDIZIONE PER POTER ACCEDERE AI CORSI D'APVVIAMENTO ALLA PROFESSIONE?

Sì, è necessario mostrare le proprie abilità nell'ambito/i desiderato/i (canto, recitazione e/o danza) per una valutazione del potenziale, del livello raggiungibile con i metodi didattici della Gypsy.

 

QUALI METODI DIDATTICI VENGONO UTILIZZATI ALLA GYPSY?

I docenti della Gypsy hanno qualificazioni tali da poter utilizzare metodi standard ed innovativi al tempo stesso: dai metodi russi Strasberg e Stanislavskij nell’ambito recitativo, alle più aggiornate tecniche di canto moderno tra cui il Cross-over e lo Speack level, ai metodi Vaganova per la danza classica, agli stili english and american style di tap dance.

 

E' IMPORTANTE LA DISCIPLINA?

Fondamentale. La Gypsy è un ambiente solate, dove si studia tanto e con entusiasmo ma è richiesta comunque una disciplina rigida che si trasformerà negli anni in autodisciplina. Umiltà e disciplina sono l'unico modo per studiare velocemente e per lavorare con successo. Nell'ambiente artistico il 50% è preparazione e il 50% è disciplina. Gli allievi non disciplinati vengono allontanati o spostati in altri corsi. 

 

C’E’ UN’ETA’ MINIMA O MINIMA E MASSIMA PER ACCEDERE AI CORSI D'AP?

Non ci sono limiti massimi di età.  L'età minima è invece di 11 anni per i corsi d'AP Canto e AP Danza e 15 per gli AP di recitazione. Ovviamente di sono percorsi per specifiche età. 

 

 

LE COMPAGNIE DEGLI STUDENTI

A differenza delle Compagnie Professionali della Gypsy, all'interno delle quali gli artisti lavorano a tutti gli effetti, le Compagnie degli allievi sono dichiaratamente didattiche: gli allievi, in questo caso, si esibiscono solitamente in spettacoli volti a progetti benefici. In questo modo la Gypsy ottiene doppia utilità: permettere ai giovani studenti di fare molta esperienza di palco e contribuire nel contempo a progetti socialmente utili.

 

LE COMPAGNIE PROFESSIONALI

la Gypsy gestisce alcune Compagnie Professionali, all'interno delle quali lavorano diversi diplomati al fianco di grandi artisti. Ciò ha permesso ai giovani artisti di trovarsi sul di un palco al fianco di artisti del calibro di Michael Baker, Ivana Spagna, Karima, Arthur Miles, Arturo Brachetti, Fiordaliso, Luca Giacomelli Ferrarini, I Boney M., Danilo Brugia, Dora Romano, Marco Berrì, Beppe Braida e molti altri. La Gypsy Show Production gestisce inoltre alcune Rassegne di Teatri in Piemonte. 

 

C'E' POSSIBILITA' DI FARE SPETTACOLI?

Ogni corso d'Avviamento alla Professione da la possibilità di esibirsi. In alcun casi in Compagnie didattiche specifiche (come nel caso della Compagnia di recitazione con la regia del M. Alessandro Marrapodi, o il gruppo musicale che si esibisce in concerti diretta dalla M.a Martina Fronterrè), in altri casi in Compagnie didattiche di atri reparti della Gypsy (come in quella degli Accademici), in altro casi in ospitate.

 

COME SI ACCEDE ALL'AGENZIA?

Per essere seguiti dall'Agenzia della Gypsy non è sufficiente avere una buona preparazione ma un'alta disciplina. Un allievo che esce con una votazione bassa in disciplina non ha diritto di essere promosso dall'Agenzia. Non è necessaria un'audizione e non viene richiesta esclusiva, avendo come obiettivo primario il supporto dell'allievo.

 

SEZIONE PER AMATORI (ADULTI E TEENAGERS)

C’E’ UN’ETA’ MINIMA PER FREQUENTARE I CORSI?

I corsi del Dipartimento amatori iniziano dai 15 anni, prima rientrano nel Dipartimento Giovanissimi. Non esiste invece un’età massima per nessuno dei corsi per amatori.

 

CHI PUO’ ACCEDERE AI CORSI PER AMATORIALI?

Tutti coloro che intendono intraprendere un corso formativo nelle arti del canto, danza o recitazione per hobby e divertimento o intendono migliorare per esempio nell’ambito lavorativo la propria comunicazione o la dizione.

 

POSSO FREQUENTARE CORSI IN PIU' DISCIPLINE?

Certamente. Un ufficio apposito creerà con te un programma personalizzato con le materie che desideri e i livelli più giusti alla tua preparazione.

 

I CORSI AMATORIALI SONO IMPEGNATIVI?

La sezione per amatori permette di personalizzare il proprio programma in funzione degli scopi individuali. Non ci sono vincoli di orario ne di frequenza. Si può frequentare anche una sola ora a settimana.

 

COME SCEGLIERE LA MATERIA CHE PIACE DI PIU'?

Si organizzano delle lezioni di prova gratuite al fine di conoscere l'ambiente, valutare la tipologia di corso e conoscerne il docente. Ogni nuovo allievo ha diritto ad una lezione di prova per ogni singola materia e verrà seguito passo passo da un incaricato affinché possa sperimentare tutte le lezioni che desidera prima dell'iscrizione.

 

SE DURANTE L'ANNO VOLESSI CAMBIARE CORSO?

Certamente. Si può fare fino ad un certo punto dell'anno, parlando con i docenti e mantenendo il numero di ore relativo all'abbonamento.

 

SE FREQUENTO I CORSI AMATORIALI POI SONO OBBLIGATO PARTECIPARE ALLO SPETTACOLO-EVENTO DI NATALE O DI FINE ANNO?

Tutti gli spettacoli sono facoltativi. Ci sono, tra l'altro, diverse occasioni di spettacolo durante l'anno.

 

CHE CARATTERISTICHE BISOGNA AVERE PER ESSERE PROMOSSI DALL’AGENZIA GYPSY?

Una buona preparazione artistica nell’ambito in cui si verrà proposti (cinema, tv, teatro, balletto, concerti, etc.) e serietà. L'Agenzia NON richiede esclusiva, avendo come obiettivo primario il supporto all'allievo.

 

SEZIONE GIOVANISSIMI

A CHE ETA’ UN BAMBINO PUO’ INIZIARE A FREQUENTARE I CORSI DI CANTO, DANZA E RECITAZIONE?

La sessione giovani comprende corsi per baby e teenagers creati apposta per acquisire le tecniche di canto, danza e recitazione a vari livelli di apprendimento; dai 3 anni con i corsi di musical gioco, ai corsi propedeutici, ai corsi per ragazzi. Compiuti i 9 anni si sceglierà un percorso personalizzato.

 

COME SCEGLERE LA MATERIA PIU' ADATTA?

Per prima cosa si vede ciò che può piacere di più al bambino/a. Si organizzano delle lezioni di prova gratuite al fine di valutare le capacità del giovane allievo, fargli conoscere i suoi potenziali insegnanti, Alla fine si confronteranno le sue reali preferenze con il giudizio del docente che lo ha avuto in aula. A quel punto si sul procedere con la scelta definitiva. 

 

SE DURANTE L'ANNO VOLESSI CAMBIARE CORSO?

Si può fare, fino ad un certo punto dell'anno, parlando con i docenti e mantenendo il numero di ore relativo all'abbonamento.

 

E' PREVISTA UNA QUOTA SAGGIO?

No. E' tutto compreso.

 

ANCHE UN BIMBO PUO' ACCEDERE AI SERVIZI DELL'AGENZIA?

Si, ci sono casting, come ad esempio per la Disney o trasmissioni specifiche o fiction, che richiedono proprio la giovane età.